Pagine

venerdì 20 ottobre 2017

Emiliano Babilonia in piazza montecitorio parla delle armi ad energia di...

2 commenti:

  1. Mi chiamo Galassi Vania. La mia non è una semplice storia di controllo mentale per quanto grave possa essere. Sono una scrittrice perseguitata da molto tempo ed ho subito mobbing e bossing sul luogo di lavoro dove ho avuto un infortunio alla mano dx con danni alla salute fino a carcinoma infiltrante al seno, polipo endometriale, sordità, ecc- Ho dovuto inoltrare un esposto alla Questura di Pisa nel 2010 La causa di servizio è stata manipolata stravolta strumentalizzata e archiviata. Da dieci anni vivo un'oscura vicenda odontoiatrica in concomitanza con l'esposto alla Questura di Pisa per bossing/stalking e il mio assetto temporo mandibolare è stato danneggiato con retrazione e riduzione delle dimensioni della mascella e spostamento forzato a dx dell'asse facciale, con relativi effetti anche sul volume del cranio e del sistema neurale, malocclusione e occlusione dell'esofago. Ho subito interventi in vivisezione non solo sull'apparato muscolo scheletrico, nel tentativo di rimediare quanto danneggiato, ma poiché tutta la mia vicenda è stata equivocata con la complicità del condominio dove vivo in Via Volturno a Pisa, si è cercato di segnalarmi come disturbata mentale ed ho dovuto subire in occulto interventi irreversibili sull'apparato neurovegetativo. sul midollo osseo con riduzione del massa ossea e tutto il mio equilibrio psicofisico ne è risultato sconvolto e danneggiato. Da allora subisco trattamenti invasivi come elettroshock, mediante collegamenti del mio cervello con rete elettrica e strumentazioni tecnologiche, sento un fischio che dal padiglione auricolare si irradia al centro del cranio e la mia salute già precaria ne è risultata gravemente compromessa. Ho i sintomi delle SLA . Ovviamente i referti sono vaghi e in parte negativi. Ho subito un vero e proprio inferno soprattutto per controlli tecnologici concomitanti allo stravolgimento temporo mandibolare dove a fatica riuscivo a parlare correttamente e a deglutire, completamente impossibilitata ad aver una vita relazionale normale, minorata e stravolta funzionalmente, esteriormente nel volto, nel muscolo/scheletrico con discopatie e dolori fortissimi alle ossa, ai muscoli e all'interno del corpo. Ma l'aspetto più crudele è l'equivoco totale del male subito, visto addirittura come mimica facciale voluta per molestare io il prossimo con relative e sempre equivocate indagini legali e riferimenti del tutto inesatti e offensivi, essendo io parte gravemente lesa.
    La mia vita è diventata un inferno. Ho dovuto subire un vero e proprio lavaggio del cervello con ricorso ad armi ad energia diretta, controllo satellitare e immissione di tecnologie di controllo e contenzione tecnologica nel mio corpo anche di carattere irreversibile, con tentativo di reset totale della precedente identità, tramite metodiche brutali di intimidimento e contenzione che mi hanno relegato per mesi in uno stato letargico e priva completamente di energie. La mia vita, la mi professionalità la mia famiglia sono tate distrutte e di fronte ho solo il deserto...e l'angoscia di diventare un vegetale o essere disintegrata da quanto in me di irreversibile, senza nemmeno la possibilità di una testimonianza e l'oltraggio di non corretti riferimenti psichici. Vania Galassi Pisa

    RispondiElimina