Pagine

martedì 13 settembre 2016

nuova rete radioelettrica e telefonica 5G che modifica le onde cerebrali delle masse creando zombi radio pilotati - ricerche di Emiliano Babilonia

Nuova rete radioelettrica e telefonica 5G che modifica le onde cerebrali delle masse creando zombi radio pilotati - ricerche e test di Emiliano Babilonia

Su 14 luglio, 2016 la FCC (Federal Communications Commission) degli Stati Uniti ha fatto spazio disponibile nello spettro radio per le apparecchiature di consumo di operare all'interno della 25 GHz a 100 GHz dello spettro elettromagnetico.
Da nessuna parte nel suo documento è fatta menzione della sicurezza dei consumatori o il benessere.Credo che sia corretto la FCC perché storicamente, non è interessato a questioni di radiazioni a microonde e conseguenti effetti termici e non termici sulla popolazione. Diciamolo chiaro, e la maggior parte delle persone trovano questo difficile da credere, la FCC lavora esclusivamente per conto delle industrie di telecomunicazioni nel concedere loro l'accesso alle onde radio, né più né meno.
Industria è stato molto felice di sentire l'annuncio FCC sulla concessione di accesso di grandi porzioni di spettro radio per ancora più dei suoi giocattoli e altri dispositivi consumer. Qualcomm per esempio parla molto di 'la massiccia internet delle cose', ma nulla sulle sue riflessioni 5G è fatta menzione della sicurezza dei consumatori o il benessere.
E 'elefante rosa' in salotto in materia di sicurezza mi porta al punto di questo articolo. La FCC e l'industria telecomms strofinare le mani con gioia, perché un sacco di soldi sta per essere fatto come dispositivi 5G rollout ancora studi di sicurezza recenti sono stati effettuati sulla sicurezza dei consumatori. Non c'è dubbio che sia la FCC e industria indicheranno le autorità di regolamentazione al vecchio, antiquato e unidimensionale cosiddetti "studi di sicurezza '(effetti termici) prodotti dalla ICNIRP. Questa organizzazione privata è composta di persone e individui che lavorano nel settore delle telecomunicazioni senza sfondo in epidemiologia, tossicologia, la sicurezza frequenza radio o pratica medica.
Le implicazioni di 5G sui consumatori il benessere e la sicurezza non vanno bene per un motivo: dispositivi che opereranno all'interno dello spettro elettromagnetico 5G utilizzerà antenne che sono fisicamente piccolo cioè da pochi millimetri a un centimetro di lunghezza. Ciò significa che l'industria produrrà una varietà di sistemi di antenna per fare cose diverse. Il fatto strano di operare all'interno di questa gamma molto alta frequenza è che i segnali sono per lo più linea di vista o sono facilmente riflesse, rifratte o 'Lost' nella composizione accumulo divergente delle strutture dell'ambiente urbano. In altre parole, senza un'attenta progettazione dell'antenna e il riconoscimento di molti dei trabocchetti che cercano di diffondere segnali a microonde all'interno di ambienti urbani, il segnale può essere facilmente degradati o completamente perso. In risposta a queste sfide, i vantaggi nell'utilizzo di antenne molto piccole dimensioni fisiche nella lunghezza d'onda millimetrica è che si può nutrire molte antenne in diverse matrici di configurazione possibilità pe Arays verticali o orizzontali, guida d'onda, tipo fascio conico disegni o altamente direzionali. Questi tipi di progetti di antenne concentrano la maggior parte della potenza trasmessa in determinate direzioni. Questa è una cattiva notizia per i consumatori perché queste antenne molto piccole dimensioni fisiche si può confezionare un potente pugno ai nostri sistemi biologici se facciamo un passo in loro.
Tornando alla sicurezza dei consumatori e il benessere e tutte le cose forno a microonde, è chiaro che il periodo di latenza per effetti biologici avversi da dispositivi che utilizzano frequenze delle microonde da dire 1 GHz a 5 Ghz è di circa 10-20 anni. Nel 2016 ci sono ora molte migliaia di studi medici ed epidemiologici peer-reviewed che mostrano, illustrare o, effetti biologici avversi in correlazione con l'uso della tecnologia della telefonia mobile o Wi-Fi. Usando frequenze anche superiori a 5 GHz (e fino a 100 GHz) comprime il lasso di tempo in cui cancro e altri effetti biologici si manifestano all'interno della società. È chiunque congettura su ciò che potrebbe accadere in termini di sicurezza biologica ma è chiaro a vedere che la natura pulsata di questi ad alta frequenza, segnali ad alta intensità di segnale non porto una buona notizia per l'umanità, in particolare in relazione al funzionamento del nostro DNA.
Al giorno d'oggi, l'esposizione a radiazioni a microonde o frequenze utilizzate da parte di WIFI, telefoni cellulari, telefoni intelligenti, contatori intelligenti, dispositivi audio WiFi-enabled, frigoriferi WiFi-enabled, la maggior parte dei baby monitor e tutta una serie di altri dispositivi elettrici "esoterico" sono stati recentemente classificato come cancerogeni di classe 2B. Punto vendita letteratura esclude questo fatto su qualsiasi volantino pubblicitario ed è anche affascinante che la piccola stampa incorporato nel profondo del cellulare documentazione del prodotto telefono dire che non si dovrebbe mettere questi dispositivi direttamente alla vostra pelle, corpo o del viso. Se lo fai, si supera le cosiddette soglie di esposizione "sicuri" messi in atto per questi dispositivi.
Tornando alla piccolissima lunghezza fisica delle antenne che verranno utilizzati per i dispositivi 5G, è molto chiaro a supporre che, se questi dispositivi comunicano tra di loro utilizzando altamente efficienti, antenne direzionali, l'ERP (effettiva potenza irradiata) sarà enorme . Se vi capita di camminare in questo fascio intensamente concentrato di radiazione a microonde, quale sarà il livello di intensità del segnale fare per la vostra biologia? Ancora una volta, il tempo ci dirà se non otteniamo i nostri asini in marcia e la domanda di studi di sicurezza adeguate dell'industria e del mondo accademico indipendente che si concentrano sugli effetti termici e non termici sulla nostra biologia.
Proprio come l'avvento della moderna tecnologia della telefonia mobile, è noi, i consumatori, che forniscono il ruolo cavia in termini di sicurezza. Chi soffre di EHS (elettro-iper-sensibilità) dovranno essere a conoscenza di qualsiasi dispositivo di 5G semplicemente perché il volt assalto elettrone sui loro corpi compromessi sarà facilmente e immediatamente sentire. Sono loro che subiranno prima e nel tempo, tutti saranno colpiti, perché un altro fatto le industrie di telecomunicazioni non hanno detto è che, al fine di sviluppare una rete efficiente di segnali all'interno di un ambiente urbano, molte migliaia di nuovi siti trasmittenti dovranno essere installato. La piccola dimensione fisica di queste antenne significa che possono essere installati segretamente in tutti i tipi di strutture urbane che suggeriscono che per gli abitanti delle città, almeno, non ci sarà fuga dalla esposizione a queste frequenze delle microonde altamente dannosi. Ritengo, inoltre, che quando queste antenne sono in atto, sarà relativamente facile da modificare e manipolare funzione d'onda cerebrale dei suoi utenti e altri nelle vicinanze.
La quantità di informazioni accessorie che possono essere convogliato o attaccato alla frequenza portante principale di un tale sistema di rete di telecomunicazioni è potenzialmente enorme. La polizia costringe il mondo oltre l'uso 'Tetra' come un sistema di comunicazione. Questo sistema include anche una frequenza sottoportante di circa 16 Hz, che è molto vicino ai nostri modelli di onde cerebrali naturali.Questo potrebbe 16Hz accessoria ELF pulsata (estremamente bassa frequenza) il compito di instillare comportamenti aggressivi nei nostri personale delle forze di polizia? Il 'Zombie Apocalypse' potrebbe essere solo dietro l'angolo .
------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------
New electric telephone radio network 5G altering the brain waves of the masses by creating radio controlled zombies - research and Emiliano Babilonia tests
On 14 July 2016 the FCC (Federal Communications Commission) of the USA made space available in the radio spectrum for consumer devices to operate within the 25 GHz to 100 GHz of the electromagnetic spectrum.
Nowhere in its document is mention made of consumer safety or well-being. I guess that is fair of the FCC because historically, it is not interested in matters of microwave radiation and consequent thermal and non-thermal effects on the population. Let’s face it, and most people find this hard to believe, the FCC works purely on behalf of the telecoms industries in granting them access to the airwaves, no more and no less.
Industry was very happy to hear the FCC announcement on granting access of large portions of the radio spectrum for yet more of its toys and other consumer devices. Qualcomm for example talks much about ‘the massive internet of things’, yet nowhere on its 5G musings is mention made of consumer safety or well-being.
That ‘pink elephant’ in the living room regarding safety brings me to the point of this article. The FCC and the telecomms industry rub their hands with glee because lots of money is going to be made as 5G devices rollout yet no recent safety studies have been carried out on consumer safety. No doubt both the FCC and industry will point regulators to the old, out-dated and one-dimensional so-called ‘safety studies’ (thermal effects) produced by the ICNIRP. This private organisation is comprised of people and individuals who work in the telecommunications industries with no background in epidemiology, toxicology, radio frequency safety or medical practice.
The implications of 5G on consumer well-being and safety do not look good for one reason: devices that will operate within the 5G electromagnetic spectrum will use antennas that are physically small i.e. from a few millimetres to a centimetre in length. This means that industry will produce a variety of different antenna systems to do different things. The weird fact of operating within this very high frequency range is that signals are mostly line of sight or they are easily reflected, refracted or ‘lost’ within the differing build composition of urban environment structures. In other words, without careful antenna design and recognition of many of the pitfalls trying to propagate microwave signals within urban environments, the signal can be easily degraded or completely lost. In response to these challenges, the advantages in using very small physical size antennas in the millimetre wavelength is you can feed many antennas in various configuration arrays e.g. vertical or horizontal arays, waveguide, coned or highly directional beam type designs. These types of antenna designs focus most of the transmitted power into specified directions. This is bad news for consumers because these very small physical size antennas will pack a mighty punch to our biological systems if we step into them.
Getting back to consumer safety and well-being and all things microwave, it is clear that the latency period for adverse biological effects from devices using microwave frequencies from say 1 GHz to 5 Ghz is approximately 10 – 20 years. In 2016 there are now many thousands of peer-reviewed medical and epidemiological studies that show, illustrate or correlate, adverse biological effects with use of mobile phone technology or WIFI. Using frequencies even higher than 5 GHz (and up to 100 GHz) will compress the timeframe in which cancers and other biological effects show themselves within society. It is anyone’s guess on what might happen in terms of biological safety yet it is clear to see that the pulsed nature of these high frequency, high signal intensity signals do not harbour good news for humanity, particularly in relation to the functioning of our DNA.
Nowadays, exposure to microwave radiation or frequencies used by WIFI, mobile phones, smart phones, smart meters, WIFI-enabled audio devices, WIFI-enabled fridges, most baby monitors and a whole host of other ‘esoteric’ electrical devices were recently classed as Class 2B carcinogens. Point of sale literature excludes this fact on any advertising blurb and it is also fascinating that the small print embedded deep within mobile phone product literature say that you should not put these devices directly to your skin, body or face. If you do, you exceed the so-called ‘safe’ exposure thresholds put in place for these devices.
Getting back to the very small physical length of the antennas that will be used for 5G devices, it is very clear to surmise that if these devices talk to each other using highly efficient, directional antennas, the ERP (effective radiated power) will be huge. If you happen to walk into this intensely focused beam of microwave radiation, what will this level of signal intensity do to your biology? Yet again, time will tell unless we get our arses into gear and demand proper safety studies from industry and independent academia that focus on thermal and non-thermal effects on our biology.
Just like the advent of modern mobile phone technology, it is us, the consumers, who provide the guinea pig role in terms of safety. Sufferers of EHS (electro-hyper-sensitivity) will need to be aware of any 5G device simply because the electron volt assault on their compromised bodies will be easily and instantly felt. It is they who will suffer first and in time, everyone will be affected because one other fact the telecoms industries have not mentioned is that in order to develop an efficient network of signals within an urban environment, many thousands of new transmitter sites will need to be installed. The physical small size of these antennas means they can be covertly installed into all sorts of urban structures which suggest that for urban dwellers at least, there will be no escape from exposure to these highly damaging microwave frequencies. I also feel that when these antennas are in place, it will be relatively easy to alter and manipulate brain wave function of its users and others close by.
The amount of ancillary information that can be piped or attached to the main carrier frequency of such a telecommunications network system is potentially, huge. Police forces the world over use ‘Tetra’ as a systems of communication. This system also includes a sub-carrier frequency of about 16 Hz which is very close to our natural brainwave patterns. Could this 16 Hz ancillary pulsed ELF (extremely low-frequency) be responsible for instilling aggressive behaviours in our police force personnel?

Nessun commento:

Posta un commento