Pagine

domenica 11 settembre 2016

TORTURA ELETTRONICA A DISTANZA - TESTIMONIANZA DI UNA CAVIA UMANA ( ricercatore ) - EMILIANO BABILONIA

TORTURA ELETTRONICA A DISTANZA - TESTIMONIANZA DI UNA CAVIA UMANA ( ricercatore ) EMILIANO BABILONIA


TORTURA ELETTRONICA A DISTANZA - TESTIMONIANZA DI UNA CAVIA UMANA - EMILIANO BABILONIA 

Dal 10 Febbraio 2001 che subisce dai reparti dei scoordinatori cerebrali e guastatori neurali di ROMA torture con armi elettroniche satellitari e controllo mentale a distanza . ( MK ULTRA italia )

La tortura che subisco è costante, violenta e effettuata in forme diverse.

1) sottoposto a privazione del sonno, sovraccarico sensoriale e mentale per la tortura elettronica satellitare .

2) incessantemente altre voci (di uomini e a volte donne) sono immesse direttamente nel mio cervello in modo molto aggressivo e senza sosta, a livello psicologico vengo attaccato, denigrato e minacciato di morte . Questi attacchi sono inseriti vocalmente direttamente nel mio cervello che è straziato. Questo prende la forma di un attacco che funziona con un sistema personalmente codificato di commenti e risposte ai miei pensieri. Questa tortura sensoriale e mentale e l'attacco al mio cervello causa in me una completa disperazione perché non ho alcun modo di difendermi.

3) Vengono applicate una varietà di tecniche di tortura al mio corpo. Questi includono: (a) l'invio di dolore e una sensazione di punture di spillo su tutto il corpo ed in particolare sugli alluci, (b) bombardando il mio corpo con forti scosse elettriche e tremori, (c) zapping al mio cervello con raggi laser, come quella di un clip che scoppia, nel tentativo di distruggere le cellule del cervello, (d) forti crampi, soprattutto nelle gambe e intorpidimento alle mie membra dalla base della colonna vertebrale partendo dalle dita dei piedi.

4) Tosse indotta attraverso pizzicori all'interno della mia gola che provocano violenti ed inaspettati colpi di tosse.

5) Certezza che mi leggano il pensiero e che producano pensieri, idee e stati d’ animo. 
Non riesco a staccarmi neanche un attimo da questi pensieri che mi condizionano la vita in ogni istante della giornata.

6) Impressionabilità al punto di non riuscire a dormire o comunque dormire non più di quattro ore perché vengo risvegliato con immissioni di voci, forti preoccupazioni dovute a sogni indotti in modo artificiale ed ultimamente con forti contrazioni della trachea che mi danno la sensazione di soffocare.

7) Questo soffocamento si ripete continuamente ed ormai mi terrorizza a tal punto che ho paura ad andare a dormire perché ho il timore di non risvegliarmi più.

8) Forti spasmi nelle braccia, nelle gambe e sull’ addome che viene agitato con fortissime contrazioni incontrollabili, ciò avviene prevalentemente nel dormiveglia.

9) Prima del risveglio sento gli arti intorpiditi come se fossero elettrificati, da mesi ho un fischio nell’ orecchio destro che talvolta si trasmette anche a quello sinistro. Le orecchie o un solo orecchio si stappano da sole a livello pretimpanico. Scricchiolii al naso, questo avviene di continuo, in questa maniera si liberano le narici.

10) Sensazione di spostamenti di fluidi cellulari generalmente dalla testa verso i piedi. Questo avviene ogni giorno.
La sensazione di aria sulla faccia ed un po’ su tutto il corpo, un improvviso intenso prurito come se venissi sfiorato da qualcosa che genera forte fastidio localizzato.

11) Sensazione che il sangue stia colando in certe aree del cervello ed in altre parti del corpo. Pressione sulle tempie e forti dolori alla testa nella parte superiore sinistra.

12) Gravi minacce rivolte ai componenti della famiglia che vengono indotte durante il sonno, fatti reali immessi nella mente durante il riposo che poi accadono realmente.

13) Nel dormiveglia (sempre) mi fanno ruotare gli arti con scatti violenti, specialmente le braccia, partendo direttamente dalle spalle, altre volte ad essere colpite nello stesso modo sono le gambe direttamente dalla testa del femore.

Nello stesso modo le dita delle mani si alzano da sole per impulsi che sicuramente derivano dal cervello.

Altre volte vengo attaccato con violente scosse elettriche agli arti.
Conoscenza perfetta dei membri della famiglia, che vengono citati durante il sonno.

14) Nel mese di gennaio dello scorso anno mentre scendevo le scale di casa sono stato immobilizzato, ho sentito la testa vuota e fredda, il corpo si è ghiacciato e sono cascato per terra.

La sensazione è stata quella di un attacco epilettico, il fenomeno è durato un paio d’ ore ed è stato associato ad un forte dolore al fegato che sembrava stesse per scoppiarmi.

15) Sono sempre stato un uomo perfettamente sano, non ho avuto infezioni di sorta né interventi chirurgici di qualsiasi tipo, conduco una vita normale, non ho mai fatto uso di droghe e bevo con estrema moderazione.

Ultimo particolare molto importante che devo dichiarare, è che in casa scoppiano completamente le lampadine, spesso si sentono forti colpi sulle pareti delle stanze, come se facessero il tiro al bersaglio sui muri.

Si ringraziano i generali di Roma che utilizzano i nostri corpi e le nostre menti da cavie umane e di pilotare bambini come telecamere umane e costringere 20 milioni di persone alla dipendenza forzata . Emiliano Babilonia

Nessun commento:

Posta un commento