Pagine

martedì 26 maggio 2015

Quando aveva 4 anni si voleva suicidare perché sentiva le voci , ora ha 10 anni le voci gli dicono di uccidere i suoi genitori adottivi .

Quando aveva 4 anni si voleva suicidare perché sentiva le voci , ora ha 10 anni le voci gli dicono di uccidere i suoi genitori adottivi .





Una madre del New Mexico ha raccontato della sua lotta per ottenere aiuto per il figlio che soffre di disturbo bipolare, e che lei sostiene abbia cominciato a minacciare di uccidersi quando aveva solo quattro anni . Jennifer Cristini si era resa conto che qualcosa non andava con Giovanni, che lei e suo marito Vittorio hanno adottato alla nascita, quando aveva iniziato a fare i capricci terribili a 18 mesi, e non dormiva. Ma dopo anni di visite specialistiche, Gianni, così lo chiamano in famiglia, non ha ancora ricevuto una diagnosi corretta e la mamma dice che suo figlio sta solo peggiorando con queste anomali voci .

Quando aveva 4 anni un medico gli aveva prescritto un anti-depressivo perché pensava che potesse avere un disturbo di attenzione; Gianni all’epoca aveva reagito quasi istantaneamente. Come la signora Jennifer ha riferito alla CNN, il bambino le aveva detto: “Mamma, sto andando uccidermi. Io non ce la faccio più. Voglio solo morire. Voglio andare nei boschi e uccidermi. Puoi semplicemente lasciarmi sulla strada da qualche parte?“. La mamma a questo punto aveva pensato che non si trattasse solo di disturbo da deficit dell’attenzione (ADD),ma che suo figlio avesse ben altro

In un video scioccante, uno tra i tanti che Jennifer ha fatto per mostrarli ai medici, si vede  Gianni quando aveva 7 anni con gli occhi pieni di terrore puro mentre urla  riferendosi alle voci che sente nella sua testa ‘Non se ne vanno‘. Suo padre cerca di sdraiarlo – il peso e la pressione lo calmano – e sua madre gli parla con voce misurata, questo è quello che fanno ogni qual volta accadono questi episodi. ‘Vorrei poter mettere a fuoco quello che accade nel suo cervello‘, ha detto Jennifer alla CNN. Ora Gianni ha 10 anni e la sua attuale diagnosi è “bipolar schizophrenic affective disorder – disturbo affettivo bipolare schizofrenico”, sente ancora le voci che provengono soprattutto dai suoi peluche. Quando gli è stato chiesto se sono amichevoli, risponde con enfasi, ‘No! Non sono per niente cordiali!‘.

Gianni frequenta una scuola speciale di Albuquerque insieme ad un altro bambino malato di mente. ‘Gianni ha bisogno di un posto dove può guarire‘, ha detto papà Vittorio alla CNN, aggiungendo che la scuola è un salvagente perché permette al loro figlio di socializzare con gli altri bambini. Ma Jennifer ha detto che semplicemente non sta meglio, nonostante tutti i farmaci che hanno provato. Hanno paura per per lui, per le loro altre due figlie di 5 e 7 anni, Tazita e Gabriella, che sono state entrambe adottate e anche per se stessi. ‘Ha minacciato di ucciderci. Ci dice: “Voglio che tu sia morto, voglio ucciderti. Ti voglio fuori dalla mia vita”‘, ha detto mamma Jennifer alla CNN, aggiungendo che li ha già minacciati così tante volte che ha perso il conto. La figlia più piccola della coppia, Tizita, ha detto che si nasconde nella sua stanza durante capricci del fratello. La bimba di 5 anni ha detto alla CNN, ‘Ho paura che Gianni ucciderà mia mamma e mio papà


Vittorio ha detto che fa sollevamento pesi per rimanere forte, ma la coppia ha paura di cosa potrà accadere quando Gianni diventerà adolescente o adultoVediamo che la sua malattia mentale sta peggiorando di anno in anno. E’ vero che c’è speranza per tutto, ma bisogna essere realistici‘, ha detto Jennifer. ‘Quando avrà 18 anni peserà più di me e sarà anche più alto, che cosa succederà? Mi preoccupo di questo. Mi preoccupa il fatto che mi minaccia già adesso, all’età di 10 anni. Che potrà accadere nei prossimi otto anni? Ci sarà una medicina che lo potrà aiutare? ‘

Nonostante i circa quattro milioni di bambini e adolescenti che soffrono di malattie mentali negli Stati Uniti, secondo il National Alliance on Mental Illness, i Cristini credono che in campo medico non c’è compassione verso i bambini come Gianni e tanto meno vengono impiegati fondi nella ricerca. Non interessa a nessuno’, ha detto Jennifer prima di concludere disperatamente: ‘abbiamo bisogno di aiuto‘.
Vogliono manipolare la nostra mente con queste anomale malattie neurali ma' Emiliano Babilonia dice che sono solo collaudi di armi ad energia diretta satellitare con EEG transcranico . 

Nessun commento:

Posta un commento